Fondo Scolarizzazione

Fin dal loro arrivo nel 2001, i missionari della Consolata hanno dedicato tempo alla lettura della realtà che li accoglieva identificando tre priorità per la loro missione di evangelizzazione e promozione umana nel Nord della Costa d’Avorio: l’emergenza in ambito educativo, la precarietà della situazione sanitaria e la promozione della dignità della donna.
Per rispondere alla sfida educativa, sapendosi nella regione con il più alto tasso di analfabetismo del paese, hanno indirizzato i loro sforzi in due direzioni: l’alfabetizzazione degli adulti e la sensibilizzazione per la scolarizzazione dei bambini.
A questo proposito, hanno creato un fondo che avesse lo scopo di sostenere le famiglie nel momento dell’iscrizione a scuola dei loro figli.

L’appoggio dato ha come obiettivo a volte di integrare quanto le famiglie non riescono a coprire delle spese di scolarizzazione, altre volte di coprire integralmente le spese stesse, e in alcuni altri casi (per espressa volontà delle famiglie stesse) si configura come prestito per coloro che – essendo agricoltori e non avendo risorse liquide disponibili nel mese di settembre – chiedono semplicemente un aiuto che si impegnano a rimborsare nel mese della raccolta degli anacardi.
Diverse famiglie beneficiano del Fondo scolastico per l’iscrizione scolastica dei loro figli e la fornitura scolastica (testi, quaderni e penne, divisa scolastica).

Cosa prevede il Sostegno al Fondo Scolarizzazione

Con un contributo libero si sostiene il fondo per la scolarizzazione di bambini e ragazzi dei villaggi di Dianra e di Marandallah. Il sostenitore riceve notizie dai missionari riguardo le famiglie che hanno usufruito del sostegno.

Questa forma di sostegno ha i seguenti vantaggi:

Stimola la responsabilità dei genitori e ne provoca un impegno più diretto nell’educazione dei figli

Si inserisce con discrezione nelle fatiche del loro quotidiano e se ne fa carico sussidiariamente

Permette, anche con poche risorse e con appoggi mirati, di garantire a famiglie numerose di scolarizzare tutti i loro figli

Rendiconto Annuale

ANNO 2020

0
(1.030 € del 5 PER MILLE ricevuto nell'anno 2020 e 495 € da donazioni libere)

ANNO 2019

0
(1.200 € del 5 PER MILLE ricevuto nell'anno 2019 e 900 € da donazioni libere)

ANNO 2018

0
(1.200 € del 5 PER MILLE ricevuto nell'anno 2018 e 450 € da donazioni libere)

Il sistema scolastico in Costa d'Avorio

MATERNELLE

(durata di tre anni)

PRIMAIRE

(durata di 6 anni)
CP1 e CP2, CE1 e CE2, CM1 e CM2.

COLLEGE

(durata di 4 anni) 6°, 5°, 4°, 3° (classe d’examen)

LYCEE

2°, 1°, Terminal

Le foto del progetto
Fondo Scolarizzazione

Puoi farci avere il contributo tramite:

BONIFICO BANCARIO

Banca

UniCredit Banca di Roma agenzia di Ancona Baraccola

Coordinate

IBAN: IT34Y0200802623000401220247

Causale

Erogazione liberale

(è possibile non pagare il costo del bonifico andando in un sportello Unicredit Banca di Roma.
CONTO CORRENTE POSTALE

Numero del conto

77880128

Intestato a

Associazione "Piccole stelle d'Africa odv

Causale

Erogazione liberale

Conservate la ricevuta, bancaria o postale dell’offerta, le donazioni a sostegno dell’Associazione sono deducibili o detraibili fiscalmente nei limiti previsti dalla normativa vigente.

Scarica la “scheda di adesione” e, dopo averla compilata, spediscila all’indirizzo Associazione “Piccole stelle d’Africa odv” via Media n. 13a 60018 Montemarciano (An)
oppure all’e-mail avorio@piccolestelledafrica.org

RICORDATI DI COMUNICARCI I TUOI DATI E IL TUO INDIRIZZO PER POTERTI INVIARE A CASA LE NOTIZIE CHE RIGUARDANO L'ADOZIONE:

Un aspetto che intendiamo garantire è la trasparenza e la corretta informazione verso il sostenitore, il quale sarà messo al corrente sulla destinazione della sua donazione. Entro il tempo strettamente necessario per gli adempimenti vi saranno inviati i dati e la foto del bambino adottato. Sarà nostra cura fornirvi sempre e, a vostra richiesta, tutte le informazioni aggiornate in nostro possesso. L’adozione non ha una durata di tempo determinata, è possibile recedere in qualunque momento con un preavviso minimo di 2 mesi, in modo da consentire l’affidamento ad un altro adottante.